La Pompa del Freno della Moto

| | Facebook Twitter Email

La Pompa del Freno della Moto
Continuiamo ad approfondire l'impianto frenante della moto! Oggi ti spieghiamo come funziona la pompa del freno, quali tipi puoi montare sul tuo mezzo (assiale o radiale?) e come leggere le sigle in mm delle pompe freno.

Per vedere anche gli altri nostri articoli raccolti e in ordine vai a: Le Guide del Giovedì

La scorsa settimana abbiamo parlato di Come Funziona L'Impianto Frenante, clicca qui se ti interessa!

 

Continuiamo ad approfondire un aspetto molto importante della moto: il freno.

 

A fine articolo ti sveleremo anche cosa usano i nostri piloti per le loro moto... leggi fino in fondo!

 

 

Tutto l’impianto frenante ha un solo scopo, ovvero quello di abbassare la velocità del tuo mezzo in meno tempo di quanto è servito per raggiungere quella velocità.

 

Freno motore a parte, questo complesso processo parte da una cosa sola… Le tue dita . . . più o meno!

Le tue dita sicuramente hanno un ruolo importante, ma il protagonista dell’inizio della frenata è la pompa del freno, ovvero il meccanismo innescato dalla leva che tiri per frenare!

 

Ripassiamo un secondo come funziona: 

La pompa del freno, grazie alla leva che azioni con le dita, utilizza il fluido frenante contenuto nella vaschetta e nei tubi per spingerlo a forte pressione fino alle pinze. Le pinze azioneranno dei pistoncini, i quali premeranno le pastiglie sul disco. La frizione generata a questo livello è responsabile di grossa quota del tuo rallentamento. Ed ecco che la frenata ha inizio.

 

La forza della frenata che viene impressa sul disco è dettata da molte variabili: quella più importante è il diametro del pistone, che moltiplica la forza delle tue dita e la fa arrivare al pompante, la parte della pompa freno che spinge direttamente sul fluido.

 

Esistono due tipi di pompa del freno, con caratteristiche differenti:

 

 

POMPA DEL FRENO ASSIALE

pompa freno moto assiale radiale

Come dice il nome, una pompa assiale avrà l’asse del pompante in asse rispetto al manubrio, quindi parallelo!

Di conseguenza, la leva della pompa ruota intorno a un fulcro per trasmettere il movimento al pistone.

 

Questa geometria della pompa del freno viene ormai ritenuta superata: parte dell’energia che imprimi sulla leva del freno viene infatti sprecata dal movimento del supporto della pompa, sottraendola quindi alla frenata!

 

 

POMPA DEL FRENO RADIALE


Questo tipo di pompa evita completamente il problema che ti abbiamo descritto sopra: il pistone è perpendicolare rispetto al manubrio, e la leva lo spinge contro il suo supporto.

Questo evita qualunque spreco di energia frenante, concentrando tutte le energie sulla testa del pistone.

 

Questa geometria rende una pompa radiale più sicura e soprattutto più sensibile: ciò permette al tuo cervello da biker di abituarsi alla pressione necessaria per frenare, rendere automatico il movimento e poter fare affidamento sul fatto che la pressione (forza) che eserciti con le dita venga trasmessa in maniera efficiente alla ruota.

 

Inoltre una pompa radiale permette di personalizzare la frenata a seconda della pompa che installi sulla tua moto!

Insomma… a quando l’upgrade a una pompa radiale? ;)

 

Ci stai davvero pensando e stai per correre in negozio? Lascia allora che ti diamo un ennesimo aiutino!

 

 

LA MISURA DELLA POMPA FRENO RADIALE

Iniziando a guardarti in giro su quale pompa freno mettere, ti troverai davanti alcuni numeri (espressi in millimetri). Solitamente qualcosa come 19x20, 16x18 e altre combinazioni simili.

Come si leggono i codici della pompa freno?

Non spaventarti, la matematica (per fortuna) non centra nulla!

 

  • Il primo numero indica il diametro del pompante, in millimetri. (Il pompante è la parte della pompa che spinge effettivamente il fluido dei freni)

A seconda del diametro, varia la pressione sul fluido del freno e quindi su tutto l’impianto fino alla pastiglia, modificando così la forza frenante data da una determinata forza x che applichi sulla leva. Come puoi immaginare, questo impatta anche sulla modulabilità della frenata.

 

Il nostro consiglio è quello di provare! Se hai la possibilità, prova altre moto con altri rapporti. Il feeling desiderato in frenata è altamente personale e non c'è un modo necessariamente giusto e uno necessariamente sbagliato.

 

Non sai dove provare? Vieni a trovarci in una delle nostre giornate di pista: i nostri piloti-istruttori saranno felici di darti informazioni e consigliarti al meglio su cosa scegliere per il tuo mezzo.

 

  • Il secondo numero indica i millimetri dell’interasse della leva sul pistone.

L’interasse è la distanza tra il fulcro della leva e la testa del pistone: una minor distanza ti farà avere un freno più ricettivo e immediato, mentre aumentando la distanza la frenata sarà molto più graduale e morbida. Questo impatta molto sulla modulabilità e aggressività della frenata.

 

Una pompa ad interasse 18mm è una pompa molto pronta, tipicamente racing. Freni subito forte, ma può essere difficile da domare all'inizio e il rischio di bloccaggio e stoppie è maggiore.

Più allunghi l'interasse (es. 20mm), più la frenata arriva con gradualità, ottimo per la guida sul bagnato o in strada. La potenza frenante che hai a disposizione non arriva tutta subito, però la puoi gestire con più accuratezza.

 

Esistono anche pompe a interasse variabile, indicate con numero 19x18-20, ad esempio. Queste pompe si possono adattare a diversi stili di guida o contesti (es. pista-strada oppure asciutto-pioggia) in maniera molto facile e veloce.

 

È importante trovare la combinazione di questi due fattori più vicina alle tue esigenze, alla tua sensibilità e soprattutto all’utilizzo che fai della tua moto.

 

Usando la moto su strada prediligi una frenata modulabile, dolce e graduale.

Se usi la moto in pista (quindi su ottimo asfalto e con gomme adatte) ti potrebbe servire una frenata più decisa e grintosa!

 

Come promesso, sei arrivato a fine articolo (bravo!) e quindi ecco qui svelato cosa usano i nostri piloti per le loro moto, sia in gara che in una pistata tra amici!

 

Noi di Portami in Pista ci affidiamo a Brembo o ad Accossato per questa funzione così vitale.

È proprio il caso di dirlo: ai tuoi freni affidi la vita, e quindi va preso solo il meglio.

Ecco le due pompe che montiamo sulla maggior parte delle nostre moto.

Pompa freno anteriore Brembo

Pompa freno anteriore Accossato

 

Ora che ti abbiamo spiegato cosa fanno e come leggere i codici delle pompe, non ti resta che assicurarti che il modello che acquisti sia compatibile con il modello della tua moto ovviamente.

Basta leggere le specifiche tecniche o digitare nella barra di ricerca "pompa freno [marca pompa] [modello moto]" e il gioco è fatto.

 

Ricorda che quando cambi qualsiasi parte dell'impianto frenante, è buona norma (se non proprio necessario) cambiare l'olio dei freni.

Tranquillo, noi di Portami in Pista siamo la casa della tua passione: ecco Come cambiare l'Olio dei Freni ;)

 

Ah, abbiamo scritto anche Quando Cambiare l'Olio dei Freni!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

pompa freno moto assiale radiale
7 Consigli su Come Preparare la Moto per L'Inverno ( 1 extra!)

Come Cambiare il Filtro e l'Olio Motore della Moto

 

Se vuoi più info sui nostri corsi di perfezionamento della guida della moto oppure se vuoi parlare con uno dei nostri piloti contattaci su Facebook, Instagram o mandaci una Email info@portamiinpista.it!

 

Se hai trovato questa guida utile, condividila con i tuoi amici motociclisti usando Facebook, Whatsapp o mandandogliela via mail. Trovi dei comodi bottoncini per farlo qui sotto!

Ognuno di noi bikers può fare il suo per aiutare la nostra community: noi pensiamo a scrivere, tu puoi diffondere! Facebook, Whatsapp, email e altri social... vale tutto!