8 Cose Da Sapere sul Trail Braking

| | Facebook Twitter Email

8 Cose Da Sapere sul Trail Braking
Oggi approfondiamo la tecnica del Trail Braking! Conoscerla a fondo ti permette di applicarla al meglio ;)

Per vedere anche gli altri nostri articoli raccolti e in ordine vai a: Le Guide del Giovedì

La scorsa settimana abbiamo parlato dei 4 Test per Capire Quando Cambiare la Catena della Motoclicca qui se ti interessa!

 

In una scorsa Guida abbiamo parlato di come fare un Trail Braking perfetto.

Noi di Portami in Pista lo diciamo sempre: una moto coccolata è una moto sicura e che darà grandi soddisfazioni!

Se vuoi leggere quella Guida, clicca qui!

 

Come sicuramente ti sarà capitato, spesso si sente parlare del trail braking come una tecnica usata solo dai grandi piloti in pista.

Ma no, non è così!

 

Piccolo recap: il trail braking è una tecnica di frenata che si esegue continuando a frenare anche dopo il punto di inserimento in curva, per poi rilasciare gradualmente il freno arrivati nelle vicinanze dell’apice della curva (o punto di corda).

 

Questa tecnica offre moltissimi vantaggi in termini di tempo, sicurezza e tenuta in curva.

Ma va eseguita in modo preciso e consapevole, dopo molte prove ed esercizio in pista!

 

Oggi vediamo 8 cose da sapere sul trail braking, in modo da conoscere questa tecnica ancora più in profondità.

 

  • 1 - AIUTA A TROVARE LA VELOCITÀ D’INGRESSO PERFETTA

Un grande vantaggio del trail braking è che questa tecnica dà al pilota più tempo e spazio per stabilire la giusta velocità d’ingresso in curva.

 

Questo è un vantaggio inestimabile se ci si trova a dover frenare un po’ di più per stringere la curva! 

 

Infatti, nel caso in cui ti trovassi a dover rallentare più del previsto per una curva (ad esempio per un sorpasso o perchè sei entrato troppo forte), piegare in trail braking darà molti meno problemi allo chassis, al grip e alla trazione, rendendo l’improvvisa frenata molto più sicura e la moto più controllabile!

  • 2 - FACILITA LA CURVA

Il trail braking porta più peso e pressione sulla ruota anteriore, comprimendo parzialmente l’ammortizzatore e aiutando così la moto nella curva.

 

Ricorda: carico = grip. Finchè non si eccede il carico che la ruota può supportare ovviamente.

 

Attenzione: molti, quando rilasciano il freno, si trovano a contrastare la naturale salita dell’ammortizzatore; è invece importante rilassare le braccia e non contrastare eccessivamente il naturale movimento della moto!

  • 3 - OFFRE PIÙ STABILITÀ

Come detto, la tecnica del trail braking viene usata per aumentare stabilità e controllo della moto! Aiuta a evitare i sobbalzi - in avanti o all’indietro - che accadono normalmente quando si frena.

 

L’ammortizzatore anteriore è fatto apposta: frenando col freno anteriore si comprime, rilasciandolo si estenderà di nuovo.

 

Applicando un buon trail braking l’ammortizzatore rimarrà parzialmente compresso mentre la moto è in piega e si rialzerà in maniera graduale e controllata, eliminado così il “rimbalzo” che avviene rilasciando il freno in maniera brusca!

 

Un conto è un graduale risalita dell'ammortizzatore anteriore e conseguente alleggerimento della ruota anteriore, che è quello che vogliamo otterenre.

 

Un altro conto è un rimbalzo eccessivo e incontrollato che porta ad un eccessivo alleggerimento della ruota davanti, con rischio di perdita di aderenza e caduta!

 

Con il trail braking siamo noi a controllare la velocità e l'entità dell'alleggerimento.

 

  • 4 - PUÓ ESSERE RISCHIOSO

Il trail braking è una tecnica che combina vari fattori in un momento complesso: la curva, la piega, la velocità e la frenata!

Per questo, oltre a essere importante rendere automatici alcuni movimenti (per liberare “spazio mentale” e farti concentrare sulla regolazione dei fini dettagli), è importante anche fare il grosso della frenata prima della curva.

 

Molto importante anche valutare il fondo stradale!

 

Certo, in pista spesso questo problema non esiste, ma in strada sicuramente si.

Se la strada non vi sembra liscia e pulita, applica questa tecnica con attenzione.

 

Come ti dicevamo: se fatto bene aumenta sicurezza e controllo, se fatto male aumenta il rischio di caduta.

 

  • 5 - AIUTA A SALVARE UNA CURVA IMPOSTATA MALE (più o meno)

Avere la moto pronta a sopportare una frenata più seria è importante!

 

Capita a chiunque di entrare male in curva, e a quel punto andare nel panico è dietro l'angolo.

 

Molti cercano di sistemare l’errore facendo correzioni importanti a metà curva. Per esempio rimettendosi dritti sulla moto (rischiando di andare fuori pista) oppure aggrappandosi ai freni (rischiando di perdere trazione e cadere).

Grosso errore.

 

Allenando la propria tecnica di trail braking si abitua la propria mente a capire in modo più approfondito come si comporta la moto frenando in curva, quanto trail può sopportare e quanto invece è troppo.

 

Allenandoti in maniera sistematica ti eviterai in futuro la sensazione di panico in caso di errore dell’impostazione della curva, e saprai già come risolverla!

  • 6 - DEVI SVILUPPARE LA GIUSTA SENSIBILITÀ

Come per le frenate “tradizionali”, dovrai continuare ad allenarti sul tuo bolide per sviluppare la sensibilità corretta: dovrai addestrare la tua memoria muscolare a risolvere l’equazione “a pressione X sulla leva del freno corrisponde una frenata y”!

 

Sembra complesso, ma non preoccuparti: il tuo cervello fa tutto questo - e molto di più - quando vai in moto.

Si tratta solo di allenarlo.

 

Una tecnica utile per imparare l’equilibrio tra freno e acceleratore è quella della frenata a due dita: tira la leva del freno con l’indice e il medio, mentre regoli l’accelerazione con l’anulare e il mignolo.

 

Due dita sono più che sufficienti per frenare forte, lasciandotene quindi libere tre per avere una presa stabile sul manubrio e regolare il gas in maniera accurata.

 

  • 7 - USCIRE DALLA CURVA È IMPORTANTE QUANTO ENTRARCI

Frenare correttamente per il perfetto inserimento in curva è fondamentale, ma è altrettanto importante sapere quando rilasciare il freno e dare gas per stabilizzare la traiettoria e poi lanciarsi sul rettilineo!

 

Rilasciare il freno nel modo corretto è importante per evitare rimbalzi delle sospensioni (che causano una brutta perdita di trazione!) e rovinare così la traiettoria.

 

Aprire il gas nel modo corretto è importante per non uscire di traiettoria o perdere trazione in maniera rovinosa (es. highside).

 

  • 8 - LA GIUSTA PRESSIONE SUI FRENI È FONDAMENTALE

Ad un certo punto della curva l’obiettivo della tua frenata cambia: non ti servirà più principalmente per rallentare, ma sempre di più per continuare a girare la moto e puntarla sulla traiettoria che ti serve seguire.

 

Se freni troppo o troppo poco la traiettoria ti sfuggirà dalle mani, letteralmente!

 

La giusta pressione con il trail braking sarà lo strumento che, insieme alla posizione del corpo, lo sguardo e il controllo del gas, ti aiuterà ad ottenere la traiettoria perfetta e portare la tua guida al livello successivo.

 

Il Trail braking è una tecnica particolare: si va a creare un gioco di equilibrio tra frenata, velocità, gravità, forze e pesi che cambiano, trazione . . .

Come ogni tecnica va capita, testata e allenata!

 

Ricordati di (ri)leggere la nostra guida sul Trail braking, te lo lasciamo linkato qui!

Altrimenti, questa guida difficilmente è comprensibile :)

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

La Pompa del Freno della Moto
Pompa del Freno e Come Sceglierla

 

Tubi freno moto: gomma o treccia?

Tubi freno moto: in gomma o in treccia?

 

Se vuoi più info sui nostri Corsi di perfezionamento della guida della moto oppure se vuoi parlare con uno dei nostri piloti contattaci su FacebookInstagram o mandaci una Email info@portamiinpista.it!

Se hai trovato questa guida utile, condividila con i tuoi amici motociclisti usando Facebook, Whatsapp o mandandogliela via mail. Trovi dei comodi bottoncini per farlo qui sotto!

Ognuno di noi bikers può fare il suo per aiutare la nostra community: noi pensiamo a scrivere, tu puoi diffondere! Facebook, Whatsapp, email e altri social... vale tutto!