Tubi freno moto: gomma o treccia?

| | Facebook Twitter Email

Tubi freno moto: gomma o treccia?
Proseguiamo nella scoperta dell'impianto frenante! Meglio un tubo in gomma o uno in treccia? Quali sono le differenze? Siamo qui per aiutarti ;)

Per vedere anche gli altri nostri articoli raccolti e in ordine vai a: Le Guide del Giovedì

La scorsa settimana abbiamo parlato della Pompa del Freno della Moto, clicca qui se ti interessa!

 

Continuiamo a scoprire insieme l’impianto frenante passo dopo passo!

Nell’ultima Guida abbiamo parlato della pompa freno, ovvero il meccanismo azionato dalla leva che tiri per mettere in pressione il fluido dei freni e che fa stringere le pinze sui dischi delle ruote.

 

Procediamo seguendo l’impianto, allora!

Collegato alla pompa del freno c’è un tubo, che porta il fluido in pressione verso le pinze.

 

Questo tubo può sembrare un componente di minore importanza, di mero passaggio… ma ti assicuriamo che non è così!

Trasferire la pressione di un fluido non è un gioco da ragazzi: questi tubi, di qualunque materiale siano, vengono sottoposti continuamente a sollecitazioni piuttosto importanti.

 

Pensa a quante volte freni in una giornata, che sia in strada o in pista, e a quanto variano le tue frenate tra loro a seconda della situazione! 

Per non parlare di quando capita di dover inchiodare inaspettatamente!

 

Spesso i tubi vengono sviluppati per poter sopportare una pressione fino a 300-310 BAR, con test di scoppio (cioè caricando i tubi con moltissima pressione) che arrivano a superare 900 BAR!

Per farti un esempio, i pneumatici della tua moto hanno una pressione di circa 2 BAR. 

Ecco, un tubo dell’impianto frenante deve essere pronto a sostenere una pressione 150 volte superiore! Non poco eh? Del resto, da qui passano sia la performance che la sicurezza della tua moto.

 

Per questo motivo i tubi dell'impianto frenante vengono costruiti secondo una regolamentazione molto precisa, la SAE J1401, un rigido standard di produzione che si evolve continuamente per assicurare la miglior performance e sicurezza.

 

I tubi da moto sono generalmente di due tipi:

1- In gomma, formati principalmente da gomma e fibra sintetica

2- In treccia, formati principalmente da teflon o kevlar, maglia metallica e gomma

 

Iniziamo con quelli più comuni:

 

TUBI IN GOMMA

 

I tubi in gomma vengono solitamente installati dalle case produttrici perché sono economici e facilmente flessibili durante il processo di montaggio.

Vengono costruiti alternando alcuni strati di gomma e fibra sintentica, creando così un tubo resistente e contemporaneamente flessibile.

Sia lo strato più interno (quello a contatto con il liquido dell'impianto frenante) che quello più esterno sono in gomma.

 

Ecco una semplice resa grafica degli strati, per aiutarti a capire come è costruito!

tubi freno moto gomma treccia

La gomma però presenta alcuni svantaggi . . .

Innanzitutto è un materiale flessibile, che quindi andrà a disperdere parte dell’immensa pressione che circola nell’impianto frenante... parte della pressione infatti non verrà trasmessa in maniera diretta e lineare giù per l'impianto, ma rimbalzerà contro il tubo.

Questo fa perdere efficacia e sensibilità alla frenata.

 

Prova a mettere due dita sul tubo mentre freni a fondo: sentirai che il tubo si gonfia leggermente e si irrigidisce!

Questo movimento è tutta pressione persa, ovvero pressione che parte dalla pompa e dovrebbe arrivare alla pinza, ma si disperde contro il tubo. Può sembrare poco, ma pensa a quanto tubo c’è sulla tua moto e a quanta pressione perdi per ogni centimetro.

 

In secondo luogo la gomma è un materiale che tende naturalmente a deteriorarsi e a perdere la sua flessibilità e resistenza.

Tra l'altro, il primo strato che si deteriora è quello interno, a contatto con l’olio e sottoposto a maggiori sollecitazioni!

Per questo è impossibile capire se è giunto il momento di cambiare il tubo solo guardandolo: bisogna valutare innanzitutto da quanto è montato (tutti i tubi hanno stampata sopra la data di produzione), ma anche quanto e come usi la tua moto!

 

In aggiunta, quando il tubo invecchia si rovina anche la parte esterna, sottoposta agli agenti atmosferici (caldo, freddo, pioggia, neve, umidità etc.). Questo indebolisce ancora di più la struttura del tubo, diminuendo sempre di più la qualità della trasmissione della pressione frenante e quindi l'affidabilità dell'impianto.

 

Insomma, dopo qualche anno inizia a fare attenzione: noti che la frenata è cambiata? O che ti capita spesso di frenare troppo poco rispetto a quanto sei abituato?

Addirittura, in caso di moto vecchie, può succedere che il tubo montato non è aggiornato all’ultimo standard DOT di caratteristiche del fluido frenante.

 

In ogni caso, è il momento di cambiarlo! E noi di Portami In Pista ti suggeriamo i famosi . . .

 

TUBI IN TRECCIA

I tubi in treccia (detti anche tubi aeronautici) vengono costruiti alternando strati di gomma e di maglia metallica, mentre lo strato a contatto con il fluido frenante è in Kevlar o Teflon, due materiali infinitamente più resistenti della gomma!

 

Ecco un diagramma stilizzato della composizione dei tubi aeronautici:

tubi freno moto gomma treccia

La maglia metallica dà al tubo una rigidità particolare, che non gli permette di espandersi ed evita completamente il cosiddetto effetto polmone dei tubi in gomma di cui ti abbiamo parlato sopra.

 

Insomma, i tubi in treccia risolvono tutti i problemi dei tubi in gomma!

  • Si espandono molto meno, rendendo la frenata più reattiva, decisa e, soprattutto, costante giro dopo giro
  • Mantengono costante nel tempo la corsa delle leve del freno 
  • Resistono bene alle sollecitazioni termiche 
  • Durano molto più a lungo 
  • Sono più resistenti a tagli o rotture accidentali
  • Anche in caso di tagli o danneggiamenti non presentano alcun pericolo di esplosione

 

ll tubo in treccia è una vera evoluzione del tubo in gomma!

 

Non pensare che l’acquisto di un kit tubi in treccia sia giustificato solo se vai in pista, anzi!

La sicurezza di una frenata precisa e costante è importantissima anche in strada, che sia nel caos cittadino o tra i tornanti in montagna. E in più su strada le condizioni sono molto più varie! Asfalto, tempo atmosferico, traffico impazzito, umidità, sporco, imprevisti di ogni tipo . . .

Insomma, è sempre importante avere un freno reattivo e pronto!

Tra l'altro di tubi in treccia ne esistono di moltissimi forme e colori . . . se vuoi dare un aspetto più grintoso al tuo bolide non rimarrai deluso!

 

Se vuoi più info sui nostri Corsi di perfezionamento della guida della moto oppure se vuoi parlare con uno dei nostri piloti contattaci su Facebook, Instagram o mandaci una Email info@portamiinpista.it!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Trail Braking, spiegato


Come scaldare le gomme

 

Se hai trovato questa guida utile, condividila con i tuoi amici motociclisti usando Facebook, Whatsapp o mandandogliela via mail. Trovi dei comodi bottoncini per farlo qui sotto!

Ognuno di noi bikers può fare il suo per aiutare la nostra community: noi pensiamo a scrivere, tu puoi diffondere! Facebook, Whatsapp, email e altri social... vale tutto!