Come Regolare la Tensione della Catena Moto

| | Facebook Twitter Email

Come Regolare la Tensione della Catena Moto
Come si regola la tensione della catena di trasmissione della moto?

Per vedere anche gli altri nostri articoli raccolti e in ordine vai a: Le Guide del Giovedì.

La scorsa settimana ti abbiamo spiegato a Cosa Serve la Gobba nelle Tute da Pista, CLICCA QUI per leggere la Guida

 

Con la Guida di oggi continuiamo a parlare di un componente fondamentale per il corretto funzionamento della tua moto: la catena di trasmissione!

Durante le scorse Guide sulla catena abbiamo parlato di come pulirla e ingrassarla e come capire quando cambiarla!

Clicca sui link per fare un ripassino ;)

Oggi vediamo insieme come regolare la tensione della catena, in gergo "registrare la catena"!

 

Durante il normale utilizzo della moto, la catena è soggetta a continui cambiamenti di tensione e trazione, ed è importantissimo che mantenga sempre la tensione corretta!

 

Se la catena non è abbastanza in tensione può succedere che "cada" o che si sganci, creando non pochi problemi al controllo della moto!

 

D'altro canto, se la catena è troppo tesa, potrebbe addirittura rompersi durante la marcia e diventare una frusta di metallo lanciata a tutta velocità a pochi centimetri da te... non bello, no?

 

Tra l'altro, una catena a cui viene effettuata regolarmente buona manutenzione durerà più del doppio rispetto a una catena trascurata, assicurando inoltre un'usura corretta e omogenea su corona e pignone.

Insomma, un guadagno su tutti i fronti!

 

Quindi, controllare e registrare la catena è una cosa che ogni biker deve saper fare!

 

Come iniziale linea guida, sappi che per assicurare il benessere della catena, dovresti dargli un'occhiata ogni 500-1000 km circa, oltre che nei cambi di stagione e dopo un lungo periodo di inutilizzo del tuo bolide.

 

Il tuo libretto di uso e manutenzione potrebbe suggerire degli intervalli più lunghi, ma non gli dare retta.

Controllare la catena è un'operazione facile e veloce, ed è meglio una volta in più che una in meno!

 

Pro tip 1: controlla la tensione della catena ogni volta che la pulisci e lubrifichi, cosa che dovresti fare massimo ogni 500km.

In questo modo ti assicuri di tenere monitorato il tiro della catena con ottima frequenza!

 

Pro tip 2: controlla la tensione della catena ogni volta che cambi la gomma posteriore. Nello smontaggio e montaggio è facile che la tensione venga modificata!

 

Vediamo allora...

 

COME CONTROLLARE LA TENSIONE DELLA CATENA

 

Le informazioni più accurate le trovi sul manuale d'uso e manutenzione della tua moto, dove direttamente l'azienda produttrice indica il giusto valore di tensione.

Ogni moto ha le sue particolari caratteristiche!

Sul manuale di uso e manutenzione troverai anche scritto se è meglio fare questo controllo con la moto sul cavalletto laterale o centrale.

 

Non trovi più il tuo libretto?

In questo caso, poco male.

La maggior parte delle moto hanno degli adesivi o delle indicazioni stampate in punti particolari, come sul copricatena, sul mozzo della ruota o sulla forcella.

Come regola generale, la maggior parte delle moto da strada hanno un range tra i 30 e i 40 millimetri.

 

Adesso metti la moto (ovviamente spenta) sul cavalletto laterale o centrale, e assicurati di metterla in folle!

La tensione si misura sulla parte centrale inferiore della catena, questa qui!

catena-moto-test-tensione-regolare

A metà strada tra corona e pignone.

 

Dopo aver appoggiato un metro o un righello accanto alla catena, prendila tra due dita e spingila verso l'alto e verso il basso.

 

Usa come punto di riferimento una parte a scelta della catena, e segnati i due valori che escono fuori.

 

La sottrazione di queste due figure sarà la misura di quanto distano le due posizioni (quella più alta e quella più bassa).

 

Questa misura è esattamente quello che cerchiamo: il gioco, o tensione, della tua catena!

 

Se il valore è all'interno del range, perfetto!

 

Se il valore è al limite del range o addirittura fuori, è il momento di registrare la catena!

 

 

COME REGOLARE LA TENSIONE DELLA CATENA

 

Per regolare la tensione dovrai per prima cosa allentare il dado dell'asse della ruota posteriore.

 

Allentare, non svitare del tutto: non esagerare, un paio di giri bastano!

Ora che hai allentato il dado dell'asse, la tensione potrà essere regolata.

tensione-catena-trasmissione-moto-pista

Ora localizza il dado posteriore, quello che si occupa effettivamente di regolare la tensione della catena: dovrai agire su quello, ruotandolo di un quarto di giro alla volta fino a raggiungere la tensione desiderata!

 

Sulla maggior parte delle moto troverai il classico sistema di bloccaggio con due bulloni: per liberare il bullone interno (quello che fa la regolazione della tensione) dovrai allentare il bullone esterno.

 

Una volta liberato, ruota il bullone interno di un quarto di giro alla volta.

 

IMPORTANTISSIMO: c'è un dado di regolazione su entrambi i lati (destro e sinistro) della moto: esegui la stessa identica regolazione su entrambi i lati!

Solo così la ruota posteriore resterà perfettamente allineata con il resto della moto.

Fidati, è meglio non avere problemi di disallineamento.

 

Decidi di quanti quarti di giro ruotare i bulloni di regolazione, e poi torna a misurare com'è diventata la tensione della catena.

 

Una volta raggiunto il valore desiderato, sei a posto!

 

Ri-serra il sistema stringendo il bullone esterno, poi agisci di nuovo sul dado dell'asse, riavvitandolo.

 

Pro tip 3: può essere utile incastrare temporaneamente uno straccio tra i denti della corona per rendere il serraggio dei bulloni più facile. A serraggio finito, gira la ruota posteriore per liberare lo straccio.

 

Un acquisto che consigliamo è la chiave dinamometrica, che ti permette di regolare la forza di serraggio dei dadi!

Costa poco e ti serve per molte operazioni di manutenzioni diverse.

Ecco qualche link di quelle che abbiamo provato noi di Portami in Pista!

 

Chiave tacklife

 

Chiave amazon

 

 

Come sempre, prima di fare un giro lungo dovrai fare qualche test di collaudo!

Se senti differenza alla guida o rumori strani fermati subito e ricontrolla il tutto.

Se hai dubbi o non riesci a capire dove potrebbe essere il problema, porta la moto da un meccanico!

 

Come sempre ti aspettiamo ai nostri Corsi di guida in pista per insegnarti a perfezionare il tuo controllo, tecnica, velocità, divertimento e sicurezza sulla moto!

Contattaci per saperne di più, ci puoi raggiungere anche su FacebookInstagram o via mail a info@portamiinpista.it!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

 

mito della cera gomme pista moto
Il Mito della Cera sulle Gomme

 

spostare corpo moto pista in curva

Quando Spostare il Corpo in Curva

 

Se hai trovato questa guida utile, condividila con i tuoi amici motociclisti usando Facebook, Whatsapp o mandandogliela via mail. Trovi dei comodi bottoncini per farlo qui sotto!

Ognuno di noi bikers può fare il suo per aiutare la nostra community: noi pensiamo a scrivere, tu puoi diffondere! Facebook, Whatsapp, email e altri social... vale tutto!