I guanti da moto: come sceglierli

| | Facebook Twitter Email

I guanti da moto: come sceglierli
Guanti da moto: forse il secondo elemento più importante per guidare la nostra amata due-ruote. Che sia in strada o in pista, mai sottovalutare questo accessorio fondamentale.

Per vedere anche gli altri nostri articoli raccolti e in ordine vai a: Le Guide del Giovedì

La scorsa settimana abbiamo parlato del casco da moto e come sceglierlo, clicca qui se ti interessa!

 

I guanti appartengono al "kit" completo da moto, a cui non si può proprio rinunciare.

Tra l'altro ricordati che, in caso di caduta, generalmente la prima parte del copro che tocca terra (anche per l'istinto di ripararsi) sono proprio le mani.

 

E come sempre noi di Portami in Pista siamo qui, pronti ad aiutarvi anche in questa scelta motociclistica!

 

Tipi di guanti da moto

Ogni "stile" e ogni stagione ha il proprio tipo\modello:

  • urban
  • touring
  • racing

Ovviamente a noi poco rilevano i primi due, pertanto ci si soffermerà sugli ultimi.

 

Come scegliere i guanti da moto

La sicurezza è un elemento fondamentale ma anche il comfort fa la sua parte, specialmente in casi di guida sportiva: punti di pressione e fastidi sono delle distrazioni che possono essere oltre che fastidiose anche pericolose ad alte velocità, pertanto più si deve essere concentrati tanto più è necessario vestirsi adeguatamente e comodamente.

 

I materiali

In genere la scelta ricade tra pelle o tessuto: ça va sans dire che, per la pista, è il primo a spuntarla.


Poco importa che sia di bovino o canguro: la pelle è considerata un materiale nobile per il pistaiolo.

 

La sua resistenza all'abrasione lo rende preferito (obbligatorio) per i piloti o per gli appassionati dei circuiti e, se ben scelto, diventa letteralmente una seconda pelle.

 

I guanti molto racing al giorno d'oggi godono anche dell'aggiunta di altri materiali, quali il kevlar oppure il metallo nelle zone di particolare impatto e frizione.

 

I guanti in tessuto, invece, sono spesso più economici e più leggeri.

A oggi la tecnologia ha permesso di renderli piuttosto resistenti, assolutamente adatti all'uso in strada.

Vantaggio extra dei guanti in tessuto è che tendono ad essere più comodi di quelli in pelle, più caldi e idrorepellenti (parzialmente o totalmente).

Ottimi per il freddo e le giornate di pioggia.

 

La "manica"

Chiamasi manica quell'estensione del guanto oltre al polso.

Quella che va a coprire l'avambraccio, per intenderci.

 

La presenza della manica differenzia i guanti "corti" da quelli "lunghi".

 

Il guanto lungo non è solo utile perché ottimizza la protezione alle intemperie (difatti è una caratteristica di molti guanti invernali pesanti) ma è un plus anche per i guanti racing, conferendo loro maggior protezione, il che la rende obbligatoria durante le gare\prove libere.

 

Non è difficile capire che "più pelle, più protezione", ma insieme alla maggior quantità di pelle viene anche un maggiore ingombro.

 

Ecco perché esistono anche i guanti corti (sia in pelle che in tessuto) che, seppur meno proteggenti, risultano spesso più comodi ed adatti alla vita di tutti i giorni.

 

Il consiglio di Portami in Pista è di averne un paio di ogni tipo: i guanti lunghi li userai per andare in pista o se c'è brutto tempo.

Ti accorgerai presto, però, che nella quotidianità allacciare i guanti lunghi sarà una scocciatura, e questo potrebbe portarti a cedere alla tentazione di uscire senza guanti.

 

Grande errore!

Anche se devi fare dei tragitti piccoli, c'è sempre la possibilità di una scivolata - anche piccola -.

Piccola o grande che sia, una scivolata con le mani sul'asfalto fa sempre molto male!

 

I guanti comodi si infilano in un attimo, non c'è motivo di non volerlo fare.

Ecco perchè consigliamo di averne sempre un paio a disposizione: non sono sicuri quanto quelli lunghi, ma sono di gran lunga meglio dell'andare senza!

 

La protezione

Assodate le caratteristiche e le necessità legate al clima, ora è doveroso parlare del livello di protezione.

Oltre al materiale (anti-shock, antiabrasione etc...) bisogna guardare anche ai rinforzi (rigidi o semirigidi anche sulle dita e sul palmo).

 

Poi, dovrai verificare che i guanti si chiudano con una pressione sufficiente, eventualmente agevolata da strisce di velcro su polso e manica (che si è soliti trovare nei guanti sportivi).

 

ATTENZIONE: La soluzione casalinga degli elastici su un guanto "smollato" non funziona, davvero.

Gli elastici non garantiscono la tenuta e durante un incidente, semplicemente, si sfilano. Auch.

 

Tornando alle protezioni: possono essere realizzate con inserti morbidi o rigidi, che - come appena accennato - vengono apposti su nocche e palmo.

Generalmente le prime sono protette in maniera rigida, mentre i secondi prevedono inserti più morbidi, per garantire confort di presa sulle manopole ed extra resistenza in caso di caduta.

 

La misura

Questa non è una caratteristica da sottovalutare.

 

Un guanto stretto o corto non solo non sarà comodo, ma renderà difficile o impossibile maneggiare la moto e le leve.

 

Per capire bene il tipo di guanto che meglio si addice alla tua mano, ti consigliamo di provare più prodotti e modelli piuttosto che essere superficiale e ritrovarsi con dei guanti inadatti e una mano dai movimenti limitati.

 

Tutti i produttori oramai hanno creato un vademecum per la misurazione della propria mano che agevola la scelta della taglia, specialmente per gli acquisti on-line.

Di solito è sufficiente misurare la circonferenza della mano all'altezza delle nocche e la lunghezza dal dito medio al polso.

 

Varie

In questa sezione ti diamo un paio di suggerimenti veloci su appunti o cose utili da pensare o sapere quando valuti un guanto.

 

Cuciture

Assicurati che siano solide e doppie: non è per nulla bello sentire le cuciture che cedono mentre sei con il palmo aperto sull'asfalto.

 

Rinforzo sui palmi

Verifica che i palmi abbiano uno strato ulteriore di materiale oppure un'imbottitura aggiunta rispetto alle zone meno esposte, che invece devono essere più libere di muoversi possibile.

Spesso un doppio strato di pelle è la differenza tra solo uno spavento e la necessità di togliere pezzetti di asfalto dalle mani.

 

Freddo e acqua

Una mano fredda è una mano rigida e che si muove male.

La rigidità in moto è tua nemica, perchè rende imprecisi e pericolosi i tuoi movimenti.

Puoi avere il miglior guanto estivo del mondo, ma in inverno sarà un guanto non solo inutile: pericoloso.

 

Stesso si dica per una mano bagnata, che è come se fosse fredda.

 

Minimoto

Belle, divertenti e... simulative!

Fatti qualche turno in una pista di minimoto: oltre a divertirti molto potrai replicare in piccola scala e con piccoli rischi le cadute della moto.

In questo modo potrai testare il tuo abbigliamento tecnico, che tassativamente non deve fare una piega.

 

Se i tuoi indumenti protettivi si danneggiano e non ti proteggono dopo una scivolata da una minimoto, puoi immaginare cosa succederebbe se elevassi tutto alle velocità che fai in moto!

Non sono adatti all'uso in moto, anche se ti vengono venduti e "certificati" come tali.

 

Se invece reggono perfettamente beh... nessuno ti garantisce nulla, ma di certo depone bene!

 

Guanti da moto obbligatori

Ebbene sì. In alcuni stati i guanti da moto sono obbligatori, e la Francia è tra questi.

I fratelli d'oltralpe hanno molto a cuore la sicurezza stradale e hanno disciplinato l'uso delle protezioni sia per il biker che per il passegero.

Se intendi circolare in Francia ed essere "in ordine", dovrai scegliere guanti moto omologati con marchio CE.

 

Come sempre ti aspettiamo ai nostri Corsi di guida in pista per insegnarti a perfezionare il tuo controllo, tecnica, velocità, divertimento e sicurezza sulla moto!

Contattaci per saperne di più, ci puoi raggiungere anche su FacebookInstagram o via E-mail a info@portamiinpista.it!

Abbiamo aperto un canale YouTube!

Se vi iscriverete in tanti caricheremo le nostre Guide e i nostri consigli sulla tecnica di guida anche lì.

Porteremo approfondimenti sulle nostre gare e focus sulla guida in moto e la vita dei nostri Piloti!

Che aspetti? Iscriviti e condividilo con i tuoi amici!

Clicca qui!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

La gobba delle tute: cos'è e a cosa serve

Come pulire la tuta da moto

 

Se vuoi più info sui nostri Corsi di perfezionamento della guida della moto oppure se vuoi parlare con uno dei nostri piloti contattaci su FacebookInstagram o mandaci una Email info@portamiinpista.it!

Se hai trovato questa guida utile, condividila con i tuoi amici motociclisti usando Facebook, WhatsApp o mandandogliela via mail. Trovi dei comodi bottoncini per farlo qui sotto!

Ogni biker può fare il suo per aiutare la nostra community: noi pensiamo a scrivere, tu puoi diffondere! Facebook, WhatsApp, E-mail e altri social... vale tutto: condividi questa Guida cliccando sui comodi bottoncini qui sotto!