Come Pulire il Casco della Moto

| | Facebook Twitter Email

Come Pulire il Casco della Moto
Pulire il casco della moto è un lavoro semplice, ma alcuni piccoli errori possono compromettere la sicurezza del tuo casco. In questa Guida ti spieghiamo come pulire il casco della tua moto nel modo giusto

La Pulizia Del Casco

Per vedere anche gli altri nostri articoli raccolti e in ordine vai a: Le Guide del Giovedì
Andare in moto è la cosa più bella che c’è: sole, magari un bel mare vicino, la pista oppure una strada di montagna piena di curvoni!

Ti capita di sentire un odore sgradevole provenire dal casco a fine giornata?
Nulla di preoccupante: è dovuto all’accumularsi di sporcizia e al sudore che impregna le imbottiture interne.
Tuttavia, se l’odore persiste anche dopo qualche ora che hai tolto il casco, significa che devi dargli una bella pulita, quella famosa pulita che dici sempre di voler fare!

Ma come si pulisce per bene il casco? Siamo qui per aiutarti!

Il casco è una parte fondamentale della tua sicurezza in moto, e come tale richiede cura e manutezione, esattamente come tutte le altre parti del tuo mezzo.

Pulirlo non è così semplice come si può pensare: usando detergenti sbagliati o bagnando dove non si dovrebbe si rischia di rovinare o addirittura deformare il casco!

Ti spiegheremo come pulire le sue parti una a una, siccome ognuna richiede una cura diversa!

 

La calotta esterna

Per prima cosa bisogna pulire la parte esterna, la calotta. Per rimuovere i moscerini e i residui oleosi ti basterà inumidire uno straccio con acqua tiepida e lasciarlo appoggiato sopra la calotta per qualche minuto; poi passa con un panno asciutto.

Nel caso non dovesse venir via tutta la sporcizia accumulata, attenzione a non usare saponi troppo forti o detergenti chimici: rischi di rovinare la finitura lucida della vernice! Esistono degli spray appositi, ma solitamente (poca) acqua tiepida e olio di gomito bastano.

 

Per pulire bene le prese d’aria o gli agganci della visiera usa uno spazzolino da denti, senza però far andare acqua o sapone all’interno del casco.

 

Se il casco ha una finitura opaca o matte, puoi usare una goccia di sapone per piatti sul panno umido per eliminare tutti i residui oleosi e far tornare il casco come nuovo.

La calotta interna

Passiamo alla parte interna!
Se il tuo casco ha l'imbottitura rimuovibile, per prima cosa dovrai rimuoverla tutta in modo da scoprire la calotta interna.

 

I due materiali più comuni con cui sono costruite le calotte interne sono polistirolo e polistirene: vengono usati perché sono molto leggeri ma resistentissimi agli urti. Tuttavia, a seconda del processo di produzione, possono essere sensibili a particolari detergenti chimici o anche solo all’acqua!

 

Il nostro consiglio infatti è di evitare del tutto il contatto con l’acqua, siccome la calotta potrebbe assorbirla e allargarsi, deformando il casco e soprattutto non proteggendo la testa adeguatamente!

Questa parte del casco solitamente è quella che si sporca meno, essendo coperta dalle imbottiture interne. Passare un panno asciutto premendo leggermente dovrebbe bastare per eliminare eventuali residui di polvere.

Ma l’elemento del casco che sta più a contatto con il nostro viso e i nostri capelli sono le imbottiture interne, e su queste dovremo dedicare particolari attenzioni per eliminare batteri e cattivi odori.

 

L’imbottitura interna

Per quanto riguarda le imbottiture interne, ce ne sono di due tipologie: quelle rimovibili e quelle non rimovibili.

 

In caso di imbottiture rimovibili, ti basterà staccarle e lavarle a mano con delicatezza. Noi consigliamo di non usare nessun sapone, ma ognuno qui ha la sua versione di rimedio della nonna: chi acqua e limone, chi bicarbonato, chi usa la lavatrice a 30°C (l’ultima la sconsigliamo).

 

A prescindere dal metodo che usi, la parte più delicata è l’asciugatura!

ATTENZIONE: Se la gommapiuma interna all’imbottitura si restringe, la protezione del casco non sarà più efficace, ma ti ballerà sulla testa!
Per questo, il modo più efficace di asciugare l’imbottitura interna è avvolgerla in uno panno e premerci delicatamente sopra seguendo la forma dell’imbottitura, in modo da eliminare l’acqua in eccesso.
Dopo andrà messa all’aria aperta evitando di esporla direttamente al sole, che potrebbe seccarla e deformarla. Possibilmente in un luogo ventilato, in modo da evitare l’insorgere di cattivi odori.

 

In caso di alterazioni alle imbottiture, ricordati che possono essere cambiate. Così eviterai di comprare un casco nuovo, ma non rinuncerai alla sicurezza di un casco performante!

 

Nel caso l’imbottitura del tuo casco non si possa rimuovere esistono degli spray fatti apposta per garantire una buona pulizia e disinfezione anche senza acqua.
Cerca online “pulisci interno casco” e troverai ciò che fa al caso tuo.

 

Cinghia e chiusura

La chiusura e la sua cinghia sono la parte più semplice da pulire: basta un panno umido, senza nessun detergente.
Per pulire le scanalature della chiusura micrometrica o le cuciture della cinghia puoi usare uno spazzolino, poi passare con un panno umido.

 

Visiera

La visiera del casco è forse la parte più importante da pulire, per questo abbiamo deciso di dedicargli un articolo a parte: lo troverai cliccando qui!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Come pulire la visiera del casco

Come scaldare le gomme pt. 1/2

 

Se vuoi più info sui nostri corsi di perfezionamento della guida della moto oppure se vuoi parlare con uno dei nostri piloti contattaci su Facebook, Instagram o mandaci una Email info@portamiinpista.it!

 

Se hai trovato questa guida utile, condividila con i tuoi amici motociclisti usando Facebook, Whatsapp o mandandogliela via mail. Trovi dei comodi bottoncini per farlo qui sotto!

Ognuno di noi bikers può fare il suo per aiutare la nostra community: noi pensiamo a scrivere, tu puoi diffondere! Facebook, Whatsapp, email e altri social... vale tutto!